Sabato 16 aprile, Matteo CREMONA e Maurizio ROSENZWEIG da Comic House!

Categoria principale: Indice libreria del fumetto
Creato Mercoledì, 06 Aprile 2011 10:03
Ultima modifica il Mercoledì, 20 Marzo 2013 21:37
Pubblicato Mercoledì, 06 Aprile 2011 10:03
Scritto da Comic House
Visite: 2272
AddThis Social Bookmark Button

Doppio evento da Comic House sabato 16 aprile!!! A partire dalle ore 15.30, ospiteremo due autori della scuderia BD, ossia Matteo CREMONA (John Doe, David Murphy) e Maurizio ROSENZWEIG (L'Amore Colpevole, Zigo Stella, Pinocchio)!!!
Per l'occasione, sarà disponibile il volume "Artbook 2012" di Matteo Cremona, mai distribuito per le fumetterie ed acquistabile solo in fiera o nei negozi dov'è presente l'autore.
In omaggio ai primissimi fans 10 albi speciali di Maurizio Rosenzweig!
I due autori, come di consueto, saranno a disposizione del pubblico per firme, dediche e sketches!

Continua a leggere per una breve biografia dei due autori!

 

La locandina del doppio incontro con Cremona e Rosenzweig da Comic House!

 

 

Matteo Cremona nasce a Como nel 1981 ed esordisce come disegnatore nella raccolta I Vizi di Pinkett (Edizioni BD). Entra poi a far parte dello staff di disegnatori di John Doe (Aurea). Realizza insieme a Roberto Recchioni la serie da 4 numeri David Murphy 911 (Panini). In seguito partecipa a un'antologia di storie tratte dai racconti di Carlo Lucarelli: Il Brigadiere Leonardi (Edizioni BD).

Maurizio Rosenzweig disegna dall’età di diciotto anni. Dopo avere lavorato in pubblicità come copy e visualizer, si dedica solo al mondo del fumetto e delle illustrazioni. Tra le varie collaborazioni, quella con la Phoenix di Brolli e Palumbo, Mondadori, Star Comics, Mucchio Selvaggio, Edizioni BD, Editoriale Aurea, Grifo Edizioni, De Agostini, Arcadia. Storyboardista per la pubblicità e per video clip musicali (Vasco Rossi, in team con Alberto Ponticelli), dal 2000 porta avanti la saga personale di Davide Golia ed è docente alla Scuola del Fumetto di Milano. Per le Edizioni BD ha pubblicato: Pinocchio, Laida Odius, L’amore colpevole e Zigo Stella. Scrive autobiografie in terza persona, e la cosa non è normale.