Venerdì 8 dicembre incontro con Gino Gavioli alla Libreria Bernardini

Categoria principale: Indice libreria del fumetto
Creato Venerdì, 01 Dicembre 2006 18:47
Ultima modifica il Mercoledì, 20 Marzo 2013 21:37
Pubblicato Venerdì, 01 Dicembre 2006 00:00
Scritto da Comic House
Visite: 3557
AddThis Social Bookmark Button
ImageVenerdì 8 dicembre 2006, alle ore 21, la Libreria Antiquaria Bernardini (Sarzana, via Mascardi 35), in collaborazione con Comic House, presentano 'Dopo Carosello tutti a letto', serata-incontro con Gino GAVIOLI, fumettista, illustratore, animatore, co-fondatore della GAMMA FILM, che ha realizzato tra l'altro innumerevoli cortometraggi animati per Carosello. Presenta la serata Daniele Pignatelli.

Nell'occasione verrà inaugurata una mostra antologica dei personaggi di Gino Gavioli, visitabile fino al 24 dicembre 2006.

 

Continua a leggere per una piccola biografia di Gino GAVIOLI.

 

 

 

 

Gino GAVIOLI nasce a Milano nel 1923. Dopo essersi diplomato all' Accademia di Brera, nel 1953 fonda, con il fratello Roberto e con Nino Piffarerio, la GAMMA FILM, il più grande studio d'animazione d'Europa negli anni '60 e '70. Dalla matita di Gino Gavioli nascono fortunatissimi personaggi stampati ancora oggi nella memoria dei telespettatori: Gringo (il cowboy che si nutriva di carne Montana), Ulisse e l'ombra (d'accordo soltanto davanti a una tazza di Caffè Hag), Caio Gregorio er guardiano der pretorio, Babbut Mammut e Figliut (allegra famiglia di cavernicoli che la Pirelli avvicina alla modernità), Capitan Trinchetto, Joe Galassia (accanito consumatore di Coca Cola), Serafino spazzaantennino, Taca Banda o Andrea e Oracolo (avidi consumatori di prodotti Doria), il frate Cimabue (testimonial dell'amaro Don Bairo), La parola alla strada (dove il vigile siciliano Concilia e il pedone veneto Foresto concludevano che 'non è vero che tutto fa brodo, è Lombardi il vero buon brodo'). Fuori dal settore pubblicitario i fratelli Gavioli si fanno apprezzare per alcuni interessanti lungometraggi: La lunga calza verde (1960) con sceneggiatura di Cesare Zavattini, La ballata del West (1967), Putiferio va alla guerra (1968); per il ricco reparto sigle TV (tra cui quelle per Canzonissima e per la Domenica Sportiva) e per le prime esperienze d'avanguardia nell'elaborazione di animazione al computer. Si tratta di una produzione vastissima che vale alla GAMMA FILM la conquista della Palma d'Oro per la televisione al Festival di Cannes nel 1965, oltre a numerosi altri premi in tutto il mondo.

 

Una striscia di Gino Gavioli tratta da Il Giornalino


Nel settore dell'illustrazione Gino Gavioli ha collaborato con Il Corriere dei piccoli, Il Giornalino, Il Monello, realizzando soprattutto racconti destinati ai ragazzi. Ha pubblicato moltissimi libri e illustrato le fiabe più famose dei fratelli Grimm, di Andersen, La Fontaine, delle Mille e una Notte. Presso le Edizioni San Paolo ha dato alle stampe numerosi volumi: Eroi in pantofole (12 edizioni), Gli Dei in pantofole, Le invenzioni quasi tutte (5 edizioni), La vera storia del presepe (3 edizioni), Il mistero di un convento, Un giocoliere in Paradiso.

 

 

Gino Gavioli

Tra gli innumerevoli premi ricevuti da Gino Gavioli nel corso della sua straordinaria carriera, ricordiamo il premio ANAFI come miglior disegnatore umoristico nel 1979, il premio Jacovitti alla carriera al festival di Cartoomics nel 1996, il premio ANAFI alla carriera nel 2003, il Pulcinella Award alla carriera (assieme al fratello Roberto) al festival di animazione 'Cartoons on the Bay' nel 2005. L'edizione 2007 del Future Film Festival di Bologna vedrà in cartellone un omaggio alla carriera della GAMMA FILM.