Comic House a 'I Libri per Strada' 2003

Categoria principale: Indice libreria del fumetto
Creato Giovedì, 01 Aprile 2004 11:33
Ultima modifica il Mercoledì, 20 Marzo 2013 21:37
Pubblicato Giovedì, 01 Aprile 2004 00:00
Scritto da Comic House
Visite: 8895
AddThis Social Bookmark Button

Image  Anche l'edizione 2003 ha visto la presenza a Sarzana di tre autori del mondo del fumetto : sono infatti venuti a trovarci Vanna VINCI (Sabato 31 maggio 2003, ore 21.30), Giuseppe CAMUNCOLI (Venerdì 6 giugno 2003, ore 21.30) e Leo ORTOLANI (Domenica 8 giugno 2003, ore 21.30)



Vanna VINCI (Sabato 31 maggio 2003, ore 21.30)

 

Vanna Vinci (Cagliari, 1964), ha esordito nel mondo del fumetto nel 1990 su Fumo di China.
Ha pubblicato sulla rivista Nova Express, della Granata Press, il racconto L'Altra Parte, raccolto in volume a colori nel 1993. Per la miniserie Mondo Naif, della Star Comics, ha disegnato la serie Guarda Che Luna, su testi di Giovanni Mattioli, raccolta in volume nel 1998 da Kappa Edizioni.

Sempre con Mattioli, ha realizzato Una Casa a Venezia per la giapponese Kodansha, edito in Italia da Kappa Edizioni. Ancora per la Kappa, ha pubblicato i volumi Ombre, Lillian Browne, L'Età Selvaggia (su testi di Giovanni Mattioli), vincitore del Premio Romics 2001 come miglior libro europeo, e Viaggio Sentimentale. Dal 1998 le sue storie escono a episodi sulla rivista Mondo Naif. Ha appena concluso Aida al Confine ed è in corso di pubblicazione Sophia, la Ragazza Aurea. Ha realizzato per Sergio Bonelli Editore tre albetti e due albi della serie regolare di Legs. Nel 1999 ha vinto il premio Yellow Kid a Lucca Comics come miglior disegnatore.

 

Vanna Vinci ha preso molto seriamente l'idea di regalarci una tavola dedicata alla manifestazione, ed è arrivata a Sarzana con l'idea di una vignetta relativa al libro.

 

Ovviamente, dato il carattere ironico di Vanna, il risultato della tavola è questo...

 

Tavola di Vanna Vinci
Acrilico su legno, 50x70

 

Vanna Vinci è venuta a Sarzana assieme allo sceneggiatore Giovanni Mattioli. Ai due è piaciuto molto il nostro negozio, tanto che Vanna ha voluto 'immortalarlo' nel disegno che ci ha dedicato.

Disegno di Vanna Vinci
Penna su foglio A4

Per uno strano scherzo del destino, la sera in cui Vanna è venuta a trovarci non abbiamo fatto nemmeno una foto !!!
Per rimediare a questo terribile torto, abbiamo chiesto a Vanna se poteva mandarci una sua foto via e-mail... ed eccola !!!

Vanna Vinci in tutta la sua radiosa simpatia !
Una sorridente Vanna Vinci durante una delle sue sedute di disegno in fiera.

 




Giuseppe CAMUNCOLI (Venerdì 6 giugno 2003, ore 21.30)


Giuseppe Camuncoli (Reggio Emilia, 1975), sostanzialmente autodidatta, pubblica illustrazioni e storie brevi sui tre numeri della rivista Arena, pubblicata da Anafi. Nel 1997 fonda, assieme a Matteo Casali, lo studio Innocent Victim, per il quale Camuncoli ha disegnato tutti gli episodi di Bonerest, (pubblicato attualmente assieme a Magic Press), Mr. Vain e Serial Fucker, ed ha realizzato inoltre due episodi di Quebrada. Il suo stile di disegno gli ha permesso di sfondare anche negli Stati Uniti, dove ha lavorato per la Vertigo su Swamp Thing e su Hellblazer, ha illustrato la miniserie Vertigo Pop : Bangkok, ed ha realizzato per la Marvel un numero dell'Uomo Ragno.

 

Quando lo studio Innocent Victim, ogni anno, si trasferiva in massa a Lucca Comics, passando davanti al nostro casello autostradale, Casali e Camuncoli (autori di Bonerest) fantasticavano sul nome della nostra città che, a loro dire, evoca immagini da spaghetti-western.

Nacque così il personaggio di padre Domenico Sarzana, che Giuseppe Camuncoli ha raffigurato nella tavola dedicata alla manifestazione.

 

La tavola di Giuseppe Camuncoli
Acrilico su legno, 50x70

Avendo realizzato una notevole quantità di disegni per il pubblico, Giuseppe Camuncoli ha utilizzato un pò tutti i tipi di matite, penne e pennarelli possibili ed immaginabili, come testimonia il Bonerest che ci ha regalato.


Il Bonerest di Camuncoli
Pennarelli su foglio A4

Anche Camuncoli non si è potuto sottrarre al rito della performance dal vivo, e difatti eccolo all'opera !

Giuseppe Camuncoli accanto alla sua opera
Giuseppe Camuncoli ai 'Libri per Strada' di Sarzana




Leo ORTOLANI
(Domenica 8 giugno 2003, ore 21.30)

 

Leo Ortolani (Pisa, 1967) vive e lavora a Parma. Dopo aver pubblicato, fra l'altro, per la fanzine Made in USA, nel 1989 inventa il personaggio di Ratman.

Nel 1990 L'Eternauta pubblica le origini di Ratman, e nel 1992 esordisce professionalmente sule periodico StarComix delle edizioni Star Comics.

Nel novembre del 1995, lancia la testata autoprodotta Ratman, dove pubblica tra l'altro alcune parodie, scritte e disegnate interamente da lui, delle storie più famose della storia dell'universo Marvel.

La sua storia Ratman contro il Punitore viene pubblicata dalla Marvel Italia sulla rivista Wiz, e di lì a poco nasce, sempre per la Marvel Italia, il bimestrale Ratman Collection, che dà a Ortolani la definitiva consacrazione.

 

La tavola che ci ha lasciato Leo Ortolani merita una piccola spiegazione.
La sera dell'incontro di Ortolani col pubblico, a causa di un disguido (l'amministrazione comunale ci ha detto così... mah !) nella piazza adiacente alla nostra, c'era un concerto dello "zoo" di Rete 105.
Per nostra fortuna, Leo ha preso la cosa con molta ironia, e anzi ha deciso di dedicare la tavola a questo "simpatico" evento.

 

La tavola di Leo Ortolani
Pennarello su legno, 50x70

E questo è il disegno che Ortolani  ha regalato a Comic House !

Ratman by Leo Ortolani
Pennarello su foglio A4